Parte la raccolta firme

UP inaugura l’ennesima battaglia contro la casta. Si apre questa mattina a Roma in Via del Corso (Largo Goldoni) la campagna referendaria contro gli stipendi d’oro della casta.Unione Popolare, unico movimento promotore di questo referendum comunica che da oggi si può sottoscrivere il quesito taglia-stipendio-parlamentari.

Si tratta di abrogare l’art. 2 della legge 1261 del 1965 che disciplina le indennità spettanti ai membri del Parlamento. Nello specifico il suddetto art. 2 definisce i compensi relativi alla diaria ed alle spese di soggiorno a Roma dei parlamentari. Avrebbe dovuto, e potuto, essere un segnale importante per il Paese se i Parlamentari stessi avessero rinunciato a tali compensi. Ma, visto che ciò non è accaduto, allora saremo noi cittadini elettori a provare a far diventare realtà tale richiesta. Da lunedi 14 maggio in tutti i Comuni d’Italia si può sottoscrivere il referendum presso le segreterie comunali.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *